Workshop

Sabato 28 settembre 2019: un’intera giornata di formazione e innovazione.
A breve si potranno acquistare i biglietti per ogni singolo workshop sulla pagina ticket. 


The Dot Game trainer Jacopo Romei

9.15—11.15 Sala underground

Quando delle persone lavorano insieme lo fanno in accordo a delle regole. Non importa se esplicite o implicite, esiste sempre una norma rispetto alla quale il gruppo decide cosa sia lecito, cosa sia giusto e cosa ci si aspetti da ognuno. Cosa accade quando cambiamo queste regole? Soprattutto, quali regole dobbiamo cambiare per far andare meglio le cose?
E come cambiarle?
Nel Dot Game simuleremo tre volte un’azienda con lo stesso obiettivo e tre set di regole diverse, per assistere di persona a come piccoli mutamenti delle regole e dei processi abbiano effetti macroscopici sulla produttività dei team. Fino ad arrivare a chiedersi: forse potremmo cambiare la concezione stessa di produttività?

Jacopo Romei Consulente Strategico
Consulente con tendenze da imprenditore seriale, Jacopo si è interessato all’innovazione dei processi aziendali dal 2003, quando creava la sua prima azienda. Mentre nascevano la seconda e la terza, per qualche anno ha curato i processi di sviluppo del software per eBay Italia ed è stato membro dello European Organization Design Forum fino al 2015. L’ultimo libro che ha pubblicato è “Extreme Contracts: il knowledge work dalla negoziazione alla collaborazione”. Ama la vela, volare in aliante e fare viaggi lunghi e lontano da tutto.


LEGO® SERIOUS PLAY® trainer Daniele Radici

9.30—13.00 Sala terrazza
14.30—18.00 Sala terrazza

Citando il Dizionario di Oxford, innovare significa “portare Cambiamento in qualcosa di consolidato, specialmente introducendo nuovi metodi, idee o prodotti”. Per essere innovatori è quindi necessario essere aperti al Cambiamento e una buona domanda da porci è “cosa ostacola il nostro cambiamento come persone o come organizzazioni?”
Grazie a LEGO® SERIOUS PLAY® scopriremo insieme l’importanza di questa domanda e – soprattutto – lavoreremo in ottica co-design nella definizione di possibili scenari di approccio a questi possibili ostacoli. LEGO® SERIOUS PLAY® è un tool di facilitazione utilizzato per gestire attività di problem solving, decisione strategica e comunicazione all’interno di team e aziende. 

Daniele Radici Innovation Specialist & LEGO® SERIOUS PLAY® Certified Facilitator
Visionario, divertente e carismatico. Vive nel mondo dell’innovazione e della consulenza da anni e affianca manager e imprenditori nello sviluppo di progetti di natura organizzativa e strategica, insegnando loro a lavorare in modo differente, nuovo. Dal 2010 comincia a specializzarsi in Open Innovation e nell’utilizzo di strumenti di Business Design derivanti dal mondo della Lean Startup. Collabora con Talent Garden Innovation School, l’Università degli Studi di Bergamo ed il Politecnico di Milano in corsi inerenti innovazione, imprenditorialità, management e marketing.


Voice Design trainer Patrizia Mottola

11.30—13.00 Sala underground
16.30—18.00 Sala underground

La voce è uno degli strumenti più potenti del public speaking. Imparare a conoscerla e valorizzarla è fondamentale per trasferire con maggiore intenzionalità idee ed emozioni così da coinvolgere profondamente l’audience.
Con questo workshop impareremo a conoscere meglio la nostra voce, a utilizzarla in modo consapevole e intenzionale. Verranno impiegati strumenti ed esercizi utili a supportare un uso più potente e dinamico dell’impronta vocale.

Patrizia Mottola Voice Designer & Trainer
Lavora con la voce da oltre 25 anni come doppiatrice di film, serie e programmi tv e cartoni animati. All’attività di doppiaggio affianca quella di training e coaching aiutando le persone a trasformare la voce in una vera e propria “arma” per convincere e persuadere. Nell’attività di training porta tutta l’esperienza legata alle teorie, tecniche e strumenti per migliorare l’emissione vocale e l’efficacia dell’esposizione in pubblico. È la prima attrice italiana ad essere in possesso della specializzazione per il training “Voice Craft” (tecnica vocale ideata dalla ricercatrice Jo Estill)


Handcraft nell’era digitale trainer Francesco Guerrera

14.15—16.15 Sala underground

Ovvero come riscoprire le proprie capacità creative sporcandosi le mani. L’obiettivo di questo workshop è quello di insegnarci e farci scoprire una metodologia di approccio al lavoro creativo attraverso l’utilizzo di materiali artistici. Spesso infatti il tempo e le proprie sovrastrutture culturali sono un forte impedimento nell’esecuzione di un’idea: mettendoci in una posizione scomoda ed in un contesto nuovo, scopriremo capacità che pensavamo sconosciute.
Attraverso una metodologia precisa, affronteremo assieme un percorso di creazione di un contenuto che useremo come base per un ragionamento sulle nostre potenzialità professionali. Mani sporche, mente pulita.

Francesco Guerrera Creative Director & Maker
Art Director, maker per abitudine, fotografo e calligrafo per passione. Dal 1999 ha lavorato in alcuni delle più importanti agenzie internazionali nel mondo, diventando prima direttore creativo di Armando Testa e poi direttore creativo esecutivo di TBWA \ Italia, dove ha lavorato fino al 2015. Ha fondato First Floor Under, un collettivo creativo che ha prodotto 12 mostre di cultura e creatività in 3 tre anni. Oggi è socio di Le Balene e ha fondato Acqua su Marte, un contenitore di idee che mescola cultura, creazione di contenuti, pubblicità ed eventi.